Prestiti fiduciari per cattivi pagatori

Cattivi Pagatori e Protestati

I prestiti fiduciari sono finanziamenti non finalizzati. Questo vuol dire che vengono concessi senza dover necessariamente dichiarare di voler acquistare un bene o un servizio alla richiesta del prestito. Il richiedente quindi riceverà la somma e potrà spenderla senza dare spiegazioni dei propri investimenti. I prestiti finalizzati invece sono quelli che solitamente vengono erogati per comprare una casa o un’auto. L’istituto di credito fa da intermediario e paga direttamente il bene o il servizio al venditore e attende la restituzione, in rate nel corso dei mesi successivi, da parte del proprio cliente.

Chi ha bisogno di un prestito fiduciario? Di solito una persona fa ricorso ad un finanziamento quando si presentano delle spese improvvise e non rimandabili e non ha a disposizione abbastanza liquidità per affrontarle.

Prestiti Fiduciari e Cambializzati

Che fare se da un giorno all’altro, magari dopo aver pagato tutte le fatture, il condominio e il mutuo scopriamo di dover fare una riparazione urgente in casa per un guasto ad una tubatura che sta danneggiando il soffitto dell’inquilino sotto di noi e che rischia di fare altri danni con il passare del tempo? O se da un giorno all’altro abbiamo la necessità di riparare l’auto perché ci ha abbandonato sulla tangenziale e non ci sono mezzi che portano nella zona del nostro posto di lavoro? È possibile anche che si richiedano soldi semplicemente per affrontare le spese quotidiane per i beni di prima necessità perché ci si trova in un periodo difficile e non si vuole rischiare di andare scoperti in banca. Poi con calma i soldi verranno restituiti superato il momento negativo. I prestiti fiduciari sono destinati a tutte le categorie lavorative e sociali.

Prestiti Fiduciari: Unicredit, BNL, principali banche e finanziarie

Ai dipendenti, ai liberi professionisti, ai lavoratori autonomi e ai pensionati. È importante che si possa però presentare una garanzia legata o al proprio reddito o ad un contratto solido che assicuri la possibilità di restituzione del debito. L’importo concesso infatti dipende in ogni caso da queste caratteristiche, anche se normalmente è possibile concedere da poche migliaia di euro fino ad un massimo di 30 mila, non verranno accordate concessioni sproporzionate rispetto al proprio stipendio, pensione o tenore di vita. Non essendo una cessione del quinto dello stipendio poi non è concesso ai cattivi pagatori o ai pignorati. Solitamente il numero massimo di rate mensili in cui è possibile restituire il prestito è di 120.

Questo tipo di finanziamenti solitamente sono concessi con un tasso d’interesse fisso. Questo vuol dire che le rate di restituzione saranno costanti e conosciute già dall’inizio del rapporto finanziario. Condizioni di questo genere sono particolarmente adatte per chi ha uno stipendio fisso e relativamente basso in quanto con l’andare del tempo, come abbiamo visto un prestito è restituibile anche in 10 anni, non si avranno sorprese rispetto all’importo da versare. Una volta presentata la richiesta è necessario aspettare qualche giorno per avere la risposta e, quanto sarà accettato il prestito, il richiedente riceverà i soldi, tramite un assegno circolare inviato a casa propria o tramite un versamento sul proprio conto corrente bancario, nel giro di altri 4 o 5 giorni.

Fonti: http://prestiticattivipagatorionline.com/ e http://virtuaprestiti.com/<