Le 3 migliori altcoin per il 2018

Il prezzo del Bitcoin è salito ad oltre 6.000 dollari, e subito torniamo indietro con la mente a quando valeva meno di un centesimo, tra il 2009 e il 2010! Se pensi sia troppo tardi per scegliere di comprare i Bitcoin, perché non investire in altcoins?

Le altcoins sono monete alternate al Bitcoin: al momento si contano oltre 1.000 altcoins diverse. Naturalmente, la maggior parte di esse non sopravviverà alla fine dell’anno, mentre altre potrebbero avere un futuro radioso di fronte a sé.

Le criptovalute sono super volatili per natura. È possibile acquistare una moneta a 50 euro l’una oggi, e domani vedere un crollo del prezzo a 30 centesimi. Questo è solo un esempio, quindi non investire mai più di quello che puoi permetterti!

Detto questo, se pensi che una moneta abbia potenzialità, acquistala bassa e tienila fino a quando non raggiunge il valore che pensi sia quello giusto.

Ora che abbiamo finito l’intro di dovere, vediamo tre tra le migliori criptovalute su cui investire nel 2018.

Siacoin (SC)

E’ interessante perché ce ne sono 28 trilioni in circolazione. Oltre a questo, Sia è una delle poche monete del mercato che ha un prodotto alle spalle: è infatti legata alla fornitura di uno spazio di archiviazione decentralizzato, che dovrebbe essere abbastanza sicuro dagli hacker rispetto ai servizi cloud di base. Sarà in grado di competere con gli archivi cloud offerti da Amazon, Microsoft e Google, il tutto ad un prezzo più conveniente (che sarà determinato dalle forze di mercato).

Siacoin è stata fondata da Nebulous Inc, una start up con sede a Boston che sembra assolutamente legittima finora. Essi si sono focalizzati più sul prodotto che sul marketing, il che giustifica il perché stanno crescendo così bene.

Sarà interessante vedere in futuro cosa accadrà.

Steem

Steem è la nostra moneta preferita al momento. La cosa fantastica è che chiunque può guadagnarla, dato che non c’è bisogno di una super CPU, che può costare migliaia di dollari.

Fondata da Dan Larimer e Ned, Steemit è una piattaforma di social media che permette di guadagnare Steem Gold Steem Dollars (SBD). Quindi, anche coloro che non hanno conoscenza di crittografia, né sanno come minare, possono guadagnare con Steem, che può poi essere convertito in Bitcoin e, alla fine, in denaro liquido.

Fondamentalmente, gli utenti votano l’uno per l’altro e le votazioni creano gli Steem. Naturalmente, non tutti i voti sono uguali perché tanto più alto è lo Steem Power, tanto più prezioso è il voto. Ci sono utenti con un potere di oltre un milione di Steem, e i loro voti possono far guadagnare, da soli, anche qualche centinaio di dollari.

Crediamo che al momento sia ancora sottovalutato. Oggi uno Steem vale meno di 1 dollaro, mentre in passato ha toccato addirittura un valore di 4, si prevede che possa salire ancora.

Se non sei ancora su Steemit, entra ora. Ha uno spirito comunitario, a differenza di Facebook, Reddit e di altre piattaforme di social media. Attualmente esistono circa 300.000 account registrati. Se va avanti così, il valore dovrebbe aumentare.

Funfair Coin (FUN)

FUN è stato creato con un ICO non molto tempo fa, quando furono raccolti circa 26 milioni di dollari. Oggi ci sono circa 3 trilioni di FUN in circolazione, e l’offerta totale sarà di 17 trilioni.

FUN si basa su Funfair, un casinò che a sua volta è incentrato sulle blockchain. FUN ha già dato una prima dimostrazione del proprio casino, la demo sembra funzionare senza problemi e c’è molta attesa per il prodotto finito.

Mano a mano che la tecnologia blockchain diventerà diffusa, il valore di FUN (ma anche di altre cripto) salirà e ci sarà modo di realizzare interessanti guadagni.