Come fare il prestito tra familiari

Per cercare di ottenere un prestito da amici oppure da familiari, bisogna seguire tutta una serie di iter fondamentali per raggiungere l’obiettivo desiderato. E’ con questo scopo che nasce il prestito infruttifero tra privati. Questo tipo di prestito viene utilizzato soprattutto, in questo periodo di crisi economica ed è un tipo di finanziamento consentito dalla legge. È uno scambio monetario tra amici, familiari o conviventi, che avviene sotto forma di prestito o di un’azione. Solitamente finalizzato all’acquisto di beni o servizi, ma anche semplicemente per garantire liquidità all’altra persona. Per mettere a punto un prestito tra familiari o amici bisogna seguire la normativa in materia. Infatti in caso di mancato pagamento del prestito, se fatto senza un regolare accordo, si rischia di incorrere in accuse di usura oppure addirittura, di ricevere un accertamento di natura fiscale.

Come regolarizzare un prestito tra amici o familiari

Il fisco deve sempre verificare se il reddito e le spese coincidono. Perciò, qualora ci fosse un prestito ad un amico, sarebbe opportuno dichiararlo subito. La scrittura privata deve specificare qual è la somma erogata, l’eventuale tasso di interesse e quali sono le modalità nonché i tempi di restituzione. È bene anche specificare in caso di ritardi quali saranno le tutele a cui si potrà incorrere ed anche eventuali penali. Bisogna stare attenti ai formalismi che potrebbero andare ad invalidare il contratto ed in più, qualora previsto, è bene specificare quale deve essere la finalizzazione della spesa applicata per quel determinato tipo di prestito. Un contratto di questo genere perciò dovrà presentare tutta una serie di caratteristiche. In particolare, è bene sempre sottoscriverlo anche con una serie di scambi di raccomandate, si potrà ricorrere alla firma elettronica dell’atto. Inoltre, si deve registrare il contratto presso l’Agenzia delle entrate, determinare la data presso l’ufficio postale facendosela convalidare, e magari prevedere il tutto attraverso uno scambio pec. In termini di tempo forse sembra una procedura lunga, però in realtà è fondamentale perché soltanto in questo modo si sarà al sicuro circa il prestito fatto ad un amico e su quanto alla fine riceverete. In caso contrario, potreste andare incontro ad una mancata restituzione: questo sarebbe un problema di non poco conto che è meglio affrontare prima e non dopo. In più, qualora andaste a richiedere poi i soldi al vostro amico o parente ricevendo un segno di rifiuto, una vostra insistenza potrebbe anche farvi accusare di qualche reato penale molto grave.