8 consigli per Risparmiare efficacemente

Dal 2008 ad oggi, la crisi ha prodotto degli effetti ben visibili sulla qualità della vita delle famiglie italiane: non solo si sono ridotti i salari medi e le possibilità di trovare occupazione, ma sono diminuiti anche i servizi e le prestazioni pubbliche, con un aumento della spesa per sanità, educazione e trasporti. Tutto questo invita a sviluppare delle strategie per risparmiare che siano tanto efficaci quanto facili da mettere in pratica.

Ma come risparmiare senza incorrere in sacrifici o pesanti privazioni?

Anzitutto occorre essere pragmatici e realistici. A certe spese fisse non si può rinunciare, per cui sarà necessario individuare quelle voci il cui taglio non comporti drastiche modifiche allo stile di vita abituale: è qui infatti che occorre intervenire per ridurre le uscite mensili. Sebbene stilare una “spending review” di questo tipo possa sembrare inizialmente complicato, con pazienza e spirito analitico si potranno individuare gli ambiti sui quali agire per limitare le spese. Vediamone 8 qui di seguito.

Otto consigli per risparmiare

Iniziamo con un settore che viene spesso ignorato al momento della lista di possibili “tagli” al bilancio familiare: la tecnologia. Il suggerimento consiste nel ritagliarsi del tempo per effettuare una dettagliata analisi circa l’utilizzo effettivo di internet, smartphone, pay tv, telefono. Si potrà scoprire che spesso si pagano abbonamenti per servizi che non vengono effettivamente utilizzati, o che esistono tariffe ed operatori che offrono funzioni a prezzi più abbordabili. Un’attenta comparazione dei costi potrà ridurre le relative spese di un buon 50%.

Stesso discorso per quel che concerne l’energia e l’acqua: anche in questo caso, un’analisi dell’offerte più vantaggiose consentirà di ridurre notevolmente i costi in base all’effettivo utilizzo dei servizi.

Il terzo consiglio riguarda invece il cibo: mangiare fuori tutti i giorni è un’abitudine poco sostenibile per chi non ha uno stipendio generoso, per cui si consiglia di preparare il pranzo la sera prima, per poi consumarlo al lavoro. Si suggerisce inoltre di limitare o eliminare completamente il consumo di alcol e di dolci superflui: a beneficiarne non sarà solo il portafogli, ma anche la salute.

Il quarto consiglio concerne il capitolo trasporti, ed in questo caso il cambiamento potrà essere radicale: abbiamo veramente bisogno di possedere un’auto? Optando per i trasporti pubblici (quando possibile) si godrà di una mobilità più limitata, ma si risparmierà in carburante, assicurazione e manutenzione.

Dove intervenire per risparmiare senza fatica

Oltre ai quattro ambiti citati, è possibile ridurre le spese con qualche piccola modifica al nostro stile di vita anche in altri settori. Nei periodi di necessità economica, non è un peccato mortale rinunciare all’acquisto di capi alla moda o particolarmente trendy: ci si potrà vestire in modo decoroso ordinando articoli di qualità da internet, a prezzi più contenuti.

Se si pratica sport, si suggerisce di sostituire la corsa alla costosa palestra: correre è un passatempo salutare a costo praticamente zero.

Chi intende risparmiare non deve necessariamente rinunciare alle vacanze. In questo caso, si consiglia di programmarle con largo anticipo, sfruttando le offerte low cost presenti sul web.
Infine, un modo efficace per risparmiare consiste nel raccogliere coupon, buoni e voucher da utilizzare al supermarket al momento della spesa, una buona abitudine che consentirà di limitare le uscite settimanali.